FLASHNEWS AS ROMA | Mkhitaryan, via la fascia di capitano in nazionale, la madre: “Si vergognino”

Problemi in patria per Henrix Mkhitaryan subito dopo Natale. All’interno della federazione armena è nata una polemica sull’assegnazione della fascia da capitano, ora sul braccio del numero 77 di Paulo Fonseca alla Roma.

SCOSSONE IN VISTA? – Che Mkhitaryan sia un simbolo della sua nazionale non ci piove. Considerato in patria un “giocatore leggendario” per aver messo sulla mappa calcistica un paese poco noto alle cronache “pallonare” nella storia, il trequartista si trova al centro di una querelle “politica”. Il consulente diretto del Primo Ministro armeno Arakelyan si è lasciato andare a una considerazione sulla svolta che avrebbe dovuto intraprendere la nazionale: “Va cambiato il capitano, serve un gesto simbolico”. A insorgere per prima è stata proprio la madre del calciatore, membro ufficiale del comitato esecutivo della Federazione: “Arakelyan dovrebbe vergognarsi. Se non dovessero chiamarlo in nazionale danneggerebbero solo loro stessi”. A chiudere la discussione riportando la calma ci ha pensato il Presidente della Federazione Melikbekyan: “Escludo qualsiasi problema con Henrikh Mkhitaryan. È l’orgoglio del calcio armeno e un calciatore leggendario. Non gioca per il presidente della Federcalcio armena, gioca per il popolo armeno e per la sua bandiera”.

REDAZIONE